Bilancio positivo per la xviii edizione di Vitrum

Ottobre 2013
Bilancio positivo per la XVIII edizione di Vitrum: si mantiene alto il numero di visitatori e si conferma fiera sempre più internazionale

Si chiude con ottimismo Vitrum 2013, appuntamento internazionale con l’industria del vetro che porta a Milano le più innovative tecnologie sviluppate nel settore delle macchine, attrezzature e prodotti speciali per la lavorazione del vetro piano e cavo – in programma dal 23 al 26 ottobre 2013 a Rho Fiera Milano.

Circa 20.000 metri quadrati di area espositiva netta, di cui il 70% occupato da imprese italiane, hanno ospitato 349 espositori provenienti da 28 paesi differenti, con una lieve flessione delle presenze rispetto alla precedente edizione ma con la conferma dei big player del settore da sempre presenti a Vitrum. Le principali aree di provenienza degli espositori sono Italia, Cina, Germania, seguite da Spagna e Regno Unito.

I dati confermano l’interesse dei visitatori per la manifestazione, rilevando un’affluenza stabile rispetto alla precedente edizione del 2011, con un leggero calo dei visitatori italiani: 19.599 ingressi totali, di cui 9.770 italiani e 9.829 stranieri, con un aumento dello 0.53% dei visitatori stranieri, per la prima volta superiori agli italiani.
Un dato che conferma il forte interesse per le tecnologie italiane da parte degli operatori del settore provenienti dall’estero, registrato anche da un significativo aumento dell’export delle aziende italiane associate a Gimav nei primi sette mesi del 2013 rispetto all’anno precedente, e che ha portato una ventata di ottimismo tra le aziende in fiera.
Come commenta Dino Fenzi, Presidente di Vitrum: «Eravamo moderatamente ottimisti, pur con qualche timore, ma ora siamo moderatamente soddisfatti. Abbiamo incontrato molti clienti stranieri, veramente tanta gente. Questo è un appuntamento irrinunciabile per tutti perché il vero mercato è la fiera: qui si incontrano diversi interessi, la concorrenza, si confrontano idee e esperienze differenti. La fiera attrae chi ha intenzione di investire nel rinnovo della propria azienda e quindi nell’acquisto di nuovi macchinari; per fare questo è necessaria una disponibilità finanziaria ancora rara presso le aziende italiane».

Si dimostra molto positiva anche la sinergia con Mecha-Tronika, Salone dedicato alla tecnologia elettronica e informatica applicata alla meccanica, ospitata negli stessi giorni nel padiglione adiacente a Vitrum: la possibilità di accedere con un’unica registrazione ai due Saloni, di cui Vitrum si è dimostrata forza trainante, ha portato ad un totale di 29.778 presenze generali, confermando la complementarietà delle due manifestazioni e l’apprezzamento del pubblico per la sinergia sviluppata.

Ha riscosso un notevole successo anche la mostra Le Alfa Romeo dal vivo. Tappe di un percorso di eccellenza italiana , che ha portato per la prima volta in una fiera dedicata alla tecnologia della lavorazione del vetro alcuni tra i modelli simbolo della celebre casa automobilistica italiana provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese e l’ultima nata, già molto apprezzata, 4C Alfa Romeo