Vitrum 2017 – a Milano si sono incontrate le associazioni internazionali del vetro. Focus sull’attualità del settore

04 ottobre 2017

Secondo giorno di lavori, oggi 4 ottobre 2017, per Vitrum 2017, il Salone internazionale italiano specializzato nei macchinari, prodotti e accessori per la lavorazione del Vetro Piano e del Vetro Cavo

Si è conclusa la seconda giornata di Vitrum 2017 con nuovi importanti momenti di confronto. Questa mattina, infatti, si è svolto – a porte chiuse – l’atteso secondo appuntamento con le Associazioni Internazionali del Vetro che, dopo la prima Convention Internazionale tenutasi a Murano (Venezia) lo scorso mese di giugno, si sono incontrate nuovamente a Milano per focalizzare le prime linee guida operative.

“Al centro dell’attenzione – ha spiegato Aldo Faccenda, presidente di Gimav, che ha presenziato all’evento – i temi più attuali del settore, già emersi nel corso dell’appuntamento muranese. Questa mattina è stata una preziosa occasione per approfondire le istanze sia per Paese sia per Associazione. Il vetro è al centro del nostro mondo e le parole chiave per il futuro prossimo del settore, oggi, sono state identificate: standardizzazione produttiva e tecnica, educazione e formazione; temi storici e culturali; energia e tutela dell’ambiente. Ecco – conferma Faccenda – al tavolo ognuno di noi ha potuto esprimersi e adeguare anche alle proprie specificità locali le necessità e le istanze, condividendone i traguardi raggiunti o potenziali. Con soddisfazione possiamo dire che già oggi abbiamo raggiunto un buon risultato in termini di concertazione e propositività. La prossima tappa, la seconda Convention Internazionale, è già fissata per la primavera 2018 e, dato il successo della scorsa edizione, la location sarà ancora una volta Murano”.

Le Associazioni Internazionali del Vetro sono state divise per gruppi di lavoro, ognuno impegnato ad affrontare uno specifico approfondimento. Hanno partecipato: Abividro, Abravidro, AIHV, ATIV, Finnish Association of Flat Glass, FunGlass, GGF, Gimav, IGC, ICOM Glass, NGA, Slovak Glass Society, Steklosouz.

Sempre nella giornata di oggi, la sessione pomeridiana dei seminari di Vitrum ha visto un altro atteso momento: “What’s hot in glass processing”. L’innovazione è stato il filo conduttore dei quattro speech che si sono susseguiti a slot di circa 30 minuti ciascuno, durante i quali ADI, Glaston e RCN Solutions hanno presentato alla platea le loro novità in termini di tecnologie applicate alla meccanica per la lavorazione del vetro. Una formula di per sé già inedita nel mercato fieristico italiano, ma di notevole attrazione, tanto che Vitrum punta a riproporla anche nella prossima edizione, nel 2019 rafforzandone l’impatto.
Gli estratti degli interventi saranno a breve messi a disposizione sul sito di Vitrum.

Nel frattempo, il Salone internazionale italiano del vetro ha registrato anche oggi una affluenza incoraggiante: +10.4% di visitatori (alle 12.30 di stamane) rispetto all’edizione 2015.

Giovedì 5 ottobre, alle ore 14.30 (Sala Gemini – Centro Servizi Stella Polare, Fiera Milano Rho), l’appuntamento è sempre a Vitrum con “Le nuove leggi e normative per il vetro nell’edilizia”, seminario organizzato da Assovetro CSI Spa, Gimav e Stazione Sperimentale del Vetro, in collaborazione con ICE Agenzia e Vitrum. Il meeting vede gli interventi Mario Boschi (Assovetro), Ennio Mognato (Stazione Sperimentale del Vetro), Marco Scanagatta (CSI Spa).

Il Seminario ha ottenuto l’accreditamento per 3 CPF dall’Ordine degli Ingegneri di Milano, che ne ha valutato anticipatamente i contenuti formativi professionali e le modalità di attuazione.

www.vitrum-milano.com